Home > Chi Siamo

Harambee Africa International onlus, nato in occasione della canonizzazione di Josemaría Escrivá (www.josemariaescriva.info), fondatore dell’Opus Dei, promuove iniziative di educazione in Africa e sull’Africa: progetti di sviluppo nell’area Sub-Sahariana e attività di comunicazione e sensibilizzazione nel resto del mondo, allo scopo di approfondire la conoscenza della cultura africana.

Fedeli alla convinzione che il futuro del continente africano sia depositato, come seme prezioso e fecondo,nei cuori e nelle menti dei bambini africani, ci proponiamo di concentrare i nostri sforzi e le nostre energie proprio là; dove i cuori battono e le menti sanno sognare, preparando il terreno perché questo seme possa germinare quanto prima e in tutto il suo vigore.

Josemaria Escrivà ripeteva, con quella esperienza di umanità che i santi sanno possedere più di chiunque altro,che due sono gli ambiti della convivenza umana sulle quali si gioca il futuro di un popolo: la famiglia e l’educazione. E dov’è che famiglia ed educazione convergono naturalmente per gettare le basi di questo futuro, se non nella scuola?

Per questo la scuola: vero crocevia dello sviluppo umano, ci sembra il luogo più indicato per “coltivare” il terreno fertile e recettivo dei cuori e delle menti dell’Africa giovane. Lì è infatti dove si ritrovano ad interagire i tre protagonisti principali dell’impresa dello sviluppo: gli insegnanti, con la loro professionalità e dedizione, la famiglia, fondamento della società e i bambini, con i loro talenti, la loro sete di conoscere e di provare stupore di fronte al nuovo.
Ma dire scuola non basta… E’ necessario anzitutto rifuggire la tentazione del semplice fare, e guardare più in profondità a ciò che la dignità dell’uomo e della donna reclama. Non limitarsi all’analisi delle evidenze materiali del sottosviluppo, ma cogliere i bisogni immateriali che ne sono la premessa.
Per questo abbiamo coniato lo slogan: non fare scuole, ma fare “scuola”. Non costruire edifici, ma trasmettere agli insegnanti africani quel sapere pedagogico che realizza il compito più autentico dell’educazione: educare come e-ducere, “tirar fuori” e porre in atto tutto il potenziale di intelligenza e intraprendenza di cui ogni bambino è capace.

Per questo motivo promuoviamo quei progetti che più direttamente sono rivolti a rendere efficace e incisiva la missione educativa e sociale della scuola in Africa: formare maestri e fornire materiale scolastico nelle scuole rurali, trasmettere tecniche di coltivazione tra i giovani, promuovere la crescita sociale e culturale dei ragazzi e delle ragazze…

Ma noi di Harambee sappiamo che l’impresa più impegnativa che ci attende non si gioca in Africa, bensì qui in Occidente: trovare in voi, che siete arrivati a conoscerci, e in molti altri, i “complici” e alleati che, come noi, si sentano coinvolti ad investire non su beni materiali bensì su quel patrimonio intangibile e prezioso che sono le intelligenze dell’Africa.
Non su ciò che si vede, ma non cambia; bensì su ciò che non si vede ma che è la vera chiave del cambiamento di un popolo e di un continente.

Per questo, grazie anche alla presenza di comitati in Italia, Francia, Portogallo, Polonia, Spagna, Svizzera, Stati Uniti, Harambee è impegnato, con convegni, mostre ed eventi, nella diffusione di una informazione approfondita e più autentica sull’Africa; per andare oltre gli stereotipi di un immaginario collettivo mediatico e insegnarci a guardare la gente d’Africa: uomini, donne e bambini – ancora una volta, uno a uno – con occhi nuovi.

Giovanni Mottini
Presidente Comitato Culturale Harambee

Firma del Presidente di Harambee